IL PERCORSO

La mostra SALVADOR DALÍ “LUCE” I TESORI DEL MAESTRO, incentrata sui preziosi ideati da Dalí, mette in relazione arte contemporanea e glamour, celebrando il ritorno dei migliori anni della moda e dell’arte internazionale, attraverso un excursus creativo che va dalla scultura ai gioielli e pietre preziose, fino al mondo della moda, tra importanti griffe d'ispirazione daliniana e opere surrealiste facenti parte della collezione The Dalí Universe.

Protagonista della mostra è la luce dell’oro che Dalí amò profondamente, considerandolo celebrazione dell’anima e segno di purezza, che riflette la straordinaria bellezza del territorio che li ospita.

Nella splendida cornice di Vico Equense, presso il Museo Mineralogico Campano, all’interno di un ex convento del XVII sec., i preziosi diventano lo scrigno che custodisce un profondo significato artistico legato al pensiero daliniano.

BLOG

  • L’opera d’arte diventa immersiva
    Nella nostra mostra il contatto è ravvicinato e diretto con sculture, che implicano il coinvolgimento dello spettatore. Tra musica, suoni e voce daliniana in sottofondo, si stabilisce un dialogo tra spettatore ed opera d’arte in uno spazio/temporale suggestivo. In un percorso che si snoda attraverso 70 capolavori, lo spettatore è […]

Dalí e la moda

Per tutta la vita Salvador Dalí ha avuto un grande interesse per il mondo della moda. Il suo incontro con Coco Chanel e poi con Elsa Schiaparelli, sono stati di grande ispirazione per il genio del surrealismo.

La Stratton Foundation, negli anni '90 decide di far conoscere l’arte del genio surrealista attraverso la moda. Ai principali designers mondiali viene così chiesto di dare libero sfogo alla propria immaginazione e creare dei capi esclusivi, ispirandosi alla visione surrealista di Dalí.

La personalità carismatica di Salvador Dalí si presta perfettamente al mondo della moda, infatti, il suo bizzarro vestiario e i suoi eccentrici baffi, divenuti la sua firma inconfondibile, sono fonte d’ispirazione per alcuni tra i più famosi stilisti al mondo.

La collezione “Dalí à la Mode”, assemblata negli ultimi quarant’anni da Beniamino Levi, è composta da superbe creazioni realizzate da grandi stilisti come Trussardi, Catherine Walker, Enrico Coveri, Sonia Rykiel, Ferragamo e molti altri, che potrete ammirare in parte nel percorso.

Dalí scultore

Salvador Dalí è stato un’artista poliedrico ed eclettico, ampiamente riconosciuto come pittore, ha dimostrato la sua geniale creatività anche da scultore, illustratore, regista, designer di gioielli ed altro ancora.

L’artista catalano era affascinato dalla scultura a cui si dedicò dal 1934 fino al 1987. In tal modo il suo genio creativo ha potuto manifestarsi nella tridimensionalità, trasformando in sculture quelle che restano tra le più famose ed amate immagini iconografiche.

Le sculture di Dalí, sono realizzate in bronzo tramite la tecnica di fusione a cera persa, che consiste nel creare un modello di cera e utilizzarlo per farne uno stampo in cui versare il bronzo fuso.

Oltre alle opere in bronzo, Dalí realizzò una delle più interessanti collezioni al mondo di sculture in vetro colorato. La collezione è il risultato della sua collaborazione artistica con la prestigiosa vetreria francese Daum Cristallerie.

Dalí designer

Dalí si distinse nella sua carriera per l'eterogeneità della sua vasta produzione.
Negli anni ‘30 oltre alle celebri opere pittoriche, continuò la sua ricerca creativa in nuove modalità d’espressione artistica. Grazie al legame con Jean-Michel Frank, un noto ed apprezzato interior designer parigino dell’epoca sviluppò svariate idee, trasformando oggetti pratici di uso quotidiano in oggetti stravaganti e sbalorditivi di uso indeterminato.

Inoltre, l’amicizia con l’intrigante stilista Elsa Schiaparelli, gli aprì la strada nel mondo della moda. Ideò infatti, sensazionali abiti, che erano anche luce ed esaltazione delle sue opere, dal tratto volutamente ostentato.

Nell’arco della sua carriera l’incontro con designer e maestri orafi segnò l'inizio di una nuova contaminazione artistica.

La collaborazione con alcuni gioiellieri, infatti, diede piena consistenza alle sue visionarie intuizioni: progettò svariate collezioni di gioielli e incredibili sculture tempestate di pietre preziose.
Italiano
  • Inglese
  • Italiano